Regines Kinderwiesn 2019

Regines Kinderwiesn 2019

Il 30 settembre, la Fondazione per l’Assistenza ai Bambini Regine Sixt "Asciuga le Piccole Lacrime" ha invitato per la ventesima volta alcuni bambini bisognosi all’Oktoberfest di Monaco. Circa 150 bambini bisognosi e malati provenienti da 11 istituti diversi sono giunti da tutta la Germania insieme ai loro accompagnatori per godersi una giornata spensierata a questo evento popolare.

Come ormai da tradizione, anche quest’anno un variegato programma ha atteso i piccoli ospiti. Dopo momenti di svago e divertimento in compagnia di un mago, un modellatore di palloncini e della musica, ad attenderli c’erano deliziose prelibatezze dell’Oktoberfest e poi la passeggiata obbligatoria per visitare la festa popolare – inclusa una capatina alle giostre e alle bancarelle di dolciumi. A fine giornata, quando i bambini hanno ricevuto i loro regali in ricordo della loro avventura, i loro occhi brillavano di gratitudine e gioia.

Regine Sixt: "Come ogni anno, il Regines Kinderwiesn per me è un evento che mi sta particolarmente a cuore. Sono felice di aver portato il sorriso sul volto soprattutto di quei bambini la cui quotidianità è segnata da tanta sofferenza. Grazie alle numerose attrazioni facciamo trascorrere loro una giornata spensierata, lontana dalla quotidiana routine ospedaliera. Il compito fondamentale della mia fondazione in aiuto dei bambini è proprio quello di aiutare i bambini in difficoltà e di permettergli di condurre una vita appagante. In particolare, vorrei ringraziare tutti gli aiutanti e gli sponsor che, insieme a noi, hanno reso possibile i Kinderwiesn giunti ormai alla 20° edizione.

L’evento Regines Kinderwiesn è stato sponsorizzato, tra gli altri, dal gestore del tendone principale delle feste dell’Oktoberfest Ludwig Reinbold e dal Dr. Auma Obama, che si è occupato dei bambini sul posto. Con la sua fondazione "Auma Obama Foundation – Sauti Kuu" il Dr. Auma Obama si impegna a dare a bambini e giovani bisognosi di tutto il mondo delle prospettive per gestire la propria vita in modo indipendente.